Intervista a Paola Bombelli, agente immobiliare abilitata.

Le interviste immobiliari

di Luca Bocardelli

 

 

 

L: Oggi torniamo nella cintura metropolitana della frenetica Milano, dove vi presento Paola Bombelli dell’agenzia Studio Bombelli

Ciao Paola! Mi raccontavi che il tuo studio si trova in una zona meno caotica di Milano, giusto?

 

PB: Ciao Luca; si esatto. Il mio studio si trova a San Vittore Olona, un comune che fa parte della città metropolitana di Milano, un’ottima zona sull’asse Sempione, i milanesi capiranno di cosa parlo.

 

L: Bene, Paola, come sei approdata al settore della mediazione?

 

PB: Io provengo dal mondo degli studi tecnici e dell’edilizia. Ho maturato una lunga esperienza in uno studio di progettazione, con un titolare molto preparato; eravamo specializzati sul residenziale. Ho assistito e collaborato ad un’infinità di pratiche di successione, compravendite, divisioni e tanto altro. Quando questa esperienza si è conclusa, avendo sviluppato l’interesse per la figura del mediatore immobiliare, ho iniziato ad occuparmi di questo settore, ho affrontato l’iter per dare gli esami e sono agente immobiliare da ormai  sette anni.

 

PB: Un’esperienza professionale molto forte alle spalle è senz’altro un bel punto di partenza, Paola. Hai sempre lavorato con il tuo marchio?

 

PB: Si, da mediatore ho sempre lavorato con il mio marchio e prima di tutto con il mio nome; la mia esperienza mi ha permesso di non aver bisogno di un supporto per avviarmi. Poi i buoni risultati hanno portato altro lavoro e avanti così.

 

L: Operi solo su San Vittore Olona o anche in piena città? E com’è il mercato immobiliare in questo momento nelle tue zone?

 

PB: A Milano ho fatto qualche operazione, e vorrei condurne ancora di più, perché il dinamismo di Milano è contagioso e stimolante, con tutta la sua offerta e l’altrettanto ampia richiesta. La maggior parte delle operazioni le svolgo però tra San Vittore Olona e i dintorni, un territorio questo sempre più ricercato per chi lavora in città, ma desidera vivere in un contesto meno frenetico.

Il 2019 era iniziato molto bene, verso la fine abbiamo un pochino rallentato, anche a causa dell’incertezza politica di questi mesi. Poi, come sempre, il mercato è un po’ a macchia di leopardo, con zone più e meno richieste; complessivamente comunque vivo un mercato redditizio per i miei clienti e per me.

Il cliente oggi giorno è preparato, si informa molto, e si sposta spontaneamente per trovare il mercato e la consulenza adatta alle proprie esigenze.

 

L: Più acquisto per viverci o più investimenti immobiliari?

 

PB: La prima casa è il mercato privilegiato, è la maggiore richiesta; ma si sta riavviando anche l’investimento. Chi ha dei soldi da investire torna al mattone; del resto le locazioni mirate agli studenti Universitari, ad esempio, sono oggi una certezza, non ci sono stalli in quel mercato e gli affitti sono garantiti dai genitori. Non poca cosa.

 

L: Il mutuo? È sempre indispensabile?

 

PB: Il mutuo fa parte del pacchetto, se parliamo di prima casa.  Nelle mie ultime transazioni sono stati sottoscritti dei mutuo inferiori al 80% del valore: quindi parliamo di clienti che sono stati ben preparati lungo il percorso di ricerca, e sono arrivati al miglior affare possibile.

Da ricordare ai lettori: ci sono delle opportunità molto importanti, ma purtroppo poco pubblicizzate, come l’accesso al credito per le giovani coppie, con fondi regionali, che possono costituire un percorso di accesso al credito davvero molto agevolato.

 

L: Ti è capitato spesso di suggerire queste soluzioni, Paola?

 

PB: Certamente! Si deve affrontare un iter leggermente più lungo, soprattutto perché le banche non amano utilizzare questi fondi regionali, ma niente di troppo complesso con la giusta consulenza.

L’importante è avere i requisiti: quindi il richiedente deve avere meno di 35 anni, deve risiedere in Italia da più di 5 anni, l’immobile deve essere al di sotto di un certo valore e metrature ed altro ancora… Agli interessati darò volentieri ogni indicazione a riguardo.

L: Parliamo ora del progetto www.AgentiImmobliariAbilitati.it e di www.PortaleAgenzieimmobiliari.it. Tu sei uno dei profili Premium. Cosa ne pensi?

 

PB: Casa significa famiglia. In casa costruisci e custodisci la tua vita e quella dei tuoi cari. Un investimento di questo genere deve essere tutelato e gestito da persone in grado di farlo bene.

Un progetto che mette in evidenza, agli occhi dei consumatori, solo quelle figure dichiarate abilitate dall’Ente delle Camere di commercio, è un progetto da sostenere.

Nella confusione creata dai grandi portali di inserzioni, serve potersi distinguere partendo da informazioni ufficiali come l’abilitazione. Nel mio caso specifico, la mia agenzia sono io, io ci metto il nome e la faccia, e voglio essere immediatamente riconosciuta anche da chi non mi ha ancora incontrato di persona, come un mediatore abilitato e professionale, non voglio confondermi con chiunque possa aprire un sito web o pubblicare un’inserzione. Sarà complesso rompere l’egemonia dei grandi portali, ma mettere al centro la persona è un obiettivo che va perseguito sempre, e qui si parla non solo della persona del professionista, ma anche e soprattutto di quella del consumatore.

 

L: Oggi il cliente è preparato, dicevi poco fa Paola. Se gli permettiamo di trovare informazioni più ricche e di valore su di un professionista e sul suo metodo di lavoro, si soffermerà ad approfondire e non passerà oltre.

 

PB: infatti Luca. In particolare la figura del venditore cerca il professionista, perché ha bisogno di un consiglio, di una consulenza e delle informazioni più affidabili, quelle che non è possibile trovare in un semplice annuncio immobiliare. Tutto questo progetto è prima di tutto a tutela dello stesso consumatore.

 

L: Bellissima osservazione, Paola! Ora ti saluto e ti lascio proseguire nei tuoi impegni. Grazie ancora per la tua testimonianza su ww.AgentiImmobiliariAbilitati.it e per i preziosi consigli ai nostri lettori.

 

PB: Grazie a te Luca, per il tuo impegno e un saluto a tutti i lettore di questo Blog. A presto!

 

Luca Boscardelli per Eumedianet Srls

Condividi